ArtiChalk
vai al mio Profilo
vai al mio Piano
Stato di salute

Estrarre il meglio: la mission di Zoè

Estrarre il meglio: la mission di Zoè

Estrarre il meglio: la mission di Zoè

 

Matteo, CEO dell'azienda ci accoglie di mattina quando sta finendo di preparare gli ingredienti ed i clienti iniziano a passare tra le corsie del mercato Testaccio. La sua è una bottega di estratti naturali di frutta/verdura e cibi biologici take away ma la sua visione imprenditoriale parte da lontano:

 

Dopo la laurea in filosofia, indirizzo in estetica, ha iniziato a lavorare nel mondo dell'arte e delle mostre in particolare dove ha appreso come organizzare ed esporre opere preziose. Ora nella sua vita è entrata un'altra passione: quella per gli estratti di frutta e verdura bio di altissima qualità. Abbiamo cercato di approfondire con lui la sua esperienza ed i progetti per il futuro. Innanzitutto il nome Zoè significa vita, più precisamente la vita naturale che scorre indipendentemente dal volere dell’uomo, come il battito del cuore o il sole che sorge... un concetto preso da Aristotele. I suoi prodotti sono il risultato di un procedimento molto particolare, la frutta e la verdura, prima di arrivare nel bicchiere passano per un "estrattore" che attraverso una spremitrua lenta e a freddo ricava il succo e la polpa degli alimenti. I prodotti in questo modo mantengono la temperatura ambiente e i nutrienti restano inalterati per portare il massimo apporto di sostanze nutritive. Ma il progetto Zoè va oltre, e vuole incontrare il bisogno sempre più crescente di bevande e cibi naturali e benefici creando piani su misura in collaborazione con la dott.ssa nutrizionista Giulia Mecozzi, per cui ogni cliente saprà di cosa ha bisogno in quel preciso giorno; con la possibilità di riceverlo comodamente a casa grazie ad un servizio delivery.

La ricerca dei prodotti esclusivi è quello che fa la differenza continua Matteo, oltre agli estratti non é da meno l'offerta di insalate e panini con ingredienti come le olive dop di gaeta, il formaggio caciofiore ottenuto dalla fermentazione del latte di pecora con il caglio vegetale del cardo selvatico, il pane al carbone vegetale, alla crusca di caffè o alla spirulina rigorosamente con farine integrali e molti altri… Se non credete ai vostri occhi andate a trovarli di persona, Zoè parteciperà all'evento romano “This is Food” dal 29 al 31 Maggio, mentre a giugno prenderà parte a “SUGO – condimenti per la casa” presso le Officine Farneto di Roma. Il futuro è a “Km 0” perchè da settembre saranno coltivati a ortaggi tre ettari di terreno dell’azienda biologica di famiglia così da garantire la freschezza delle proprie pietanze ogni giorno. E poi la creazione di una rete green romana che coinvolge altre interessantissime realtà di cui sentiremo sicuramente parlare presto. 

 

 

Artichalk, ringrazia per l'intervista e brinda alla salute…ZOE'!!