ArtiChalk
vai al mio Profilo
vai al mio Piano
Stato di salute

Food tech week in London: Vision e strategie di startupper di successo

Food tech week in London: Vision e strategie di startupper di successo

Artichalk  ha avuto l'opportunità di seguire un’interessante conferenza all'interno del #foodtechweek di Londra lo scorso martedi 20 ottobre tenuta da tre founders di altrettante interessanti start up emergenti nel settore del food on demand.

- Dimple Lalwani, Founder at Social Belly

- Robert Hall - Founder at Wriggle

- Simon Edwards - Co-Founder at Shuttlecook

Social Belly è una community on line di persone che hanno gli stessi interessi e che permette di incontrarsi e mangiare assieme sia a casa di qualcuno sia in ristoranti indipendenti.


Wriggle fondata originariamente a Bristol è un app che ti avvisa se ci sono interessanti occasioni per mangiare o bere qualcosa in città un vero e proprio last minute per gourmet Londinesi e non solo.

Shuttle cook arriva da Newcastle ed è un servizio che unisce offerte del supermarket all'efficenza del take away facendoti arrivare a casa gli ingredienti per ricette fai da te.

 I tre ospiti hanno risposto ad alcune domande interessanti sulla situazione generale del food on demand:

Che direzione sta prendendo il mercato del tech food?

In confronto a cinque anni fa ora il vero trend è rappresentato dai 'multidelivery' come Just Eat o Deliveroo che semplificano il processo di mangiare bene a casa o sul posto di lavoro. Un’altra trasformazione sensibile è la diffusione di diete organiche, vegane, vegetariane, gluten free, ecc.. per cui tutti i servizi dovranno ritagliare la propria offerta o cavalcare l'onda del cambiamento perchè in queste nicchie i Venture Capitalist pongono molta attenzione.

 

La sfida non è mai stata così interessante - dice Robert Hall - soprattutto perché grazie ai continui cambiamenti c'è spazio per nuove idee. Come nel settore alloggi AirBnB o nel settore trasporti urbani UBER anche nel food si è aperti a questi tipi di rivoluzioni.

Il potenziale dell'industria del food è davvero impressionante, si stimano 80 miliardi per i prossimi 4 anni in UK.

 Il punto è che ci sono moltissime persone che ogni giorno devono mangiare - aggiunge Simon - e quindi questo mercato lascia molto spazio ad aziende che portano valore sul campo. L'unica discriminante è il tempo; chi cresce più in fretta ha la meglio. Non basta la buona idea infatti serve anche tempo per svilupparla e testarla sul mercato.

 

A proposito di velocità come sono le tendenze attuali?

E' tutta questione di velocità! “Pronto” ad esempio ha diminuito il tempo di spedizione a 15 minuti di media per cui ora il mercato dovrà reagire di conseguenza. Soprattutto però resta sempre il gusto per cui gli utenti sono disposti a pagare di più; al secondo posto l'estetica, come in tanti altri settori.

 

I dati raccolti dall'on-demand hanno un valore importante?
Certamente c'è un interesse di sapere le preferenze degli utenti continua Robert; anche sapere se preferiscono la pizza o il sushi e il punto da dove ordinano sono buoni punti di inizio per una ricerca di mercato

Qual'è la risorsa piu importante nell attività?

 

Sono gli utenti confessa Dimple... Sono parte del team e mi permettono di apprendere molto di più grazie ai loro suggerimenti. Sono i migliori partners scherza.. Portare avanti una startup a Londra non è così semplice specialmente se si cercano membri del proprio team: è questione di saper vendere la propria visione: se sei fortunato a trovare persone che amano la tua visione avrai anche buoni partners. Dal punto di vista degli strumenti per iniziare hanno trovato molto utili Web start o Ignite, tools e community fondamentali per iniziare ed imparare da subito le lezioni base.